Perché domani voto Pd e non M5S

Perché mio padre è di sinistra, ed è rimasto un mezzo socialista deluso dalla politica che all’ora di pranzo guarda Beautiful invece dei tg. Ed io gli sono grata. Perché uno è grato quando ha un padre di sinistra.

Perché la destra e la sinistra esistono. Perché non sono tutti uguali.

Perché mi hanno detto che difendo i partiti, e io nel difendere un partito non ci vedo niente di male. Quindi difendo il Pd.

Perché non voglio “MANDARLI TUTTI A CASA”. Perché che cazzo vuol dire “MANDARLI TUTTI A CASA”?

Perché inneggiare allo stupro, scrivere di voler stuprare una donna e scherzarci sopra sono la cosa peggiore che potessi sentire, e io le cose peggiori che sento me le ricordo, E mi ricordo benissimo che l’ha detta uno del M5S con le pacche sulle spalle degli altri M5S.

Perché odio, odio, odio gli emoticon e ho sempre pensato che l’uso sconnesso di punti esclamativi fosse sintomo di un imminente crollo emotivo.

Perché quando Mentana ha chiesto a Di Battista della Salsi e della sua epurazione perché aveva partecipato ad un talk show in tv lui ha risposto una cosa tipo “non mi ricordo perché avevo appena salvato il Sud America”. E Di Battista e quelli come lui per una risposta del genere di un altro tipo di politici ci avrebbero fatto un V Day.

Perché i miliardari che fingono indigenza come Grillo e Di Battista mi fanno ridere, li studio, gli voglio bene, ma non ce li voglio al governo.

Perché l’Italia è un paese di irredentisti che ogni vent’anni si sceglie un capopopolo. E io odio i capipopolo. Io odio quelli che cavalcano il malessere, l’irrazionalità, e i sentimenti viscerali negativi che chiamano “rabbia buona”, perché la rabbia non è mai buona.

Perché Grillo è uno di questi capipopolo, con l’aggravante che non si vuole nemmeno sporcare le mani.

Perché per una cazzo di volta voglio un leader della sinistra per vent’anni al governo. È da quando ho diritto di voto che lo aspetto.

Perché io al governo non ci voglio quelli che sembrano rappresentanti d’istituto al liceo okkupato che dicono cose che io non dicevo nemmeno a sedici anni, quando okkupavo il liceo.

Perché io al governo non ci voglio persone come me. Io ci voglio persone migliori di me.

Perché io non ci credo nel Pd. Quasi come il Pd non crede nel Pd. Perché io sono confusa, quasi come loro sono confusi, frammentari, scemi. Come quegli amici che litigano per delle stronzate e poi si ritrovano e sanno che comunque si vogliono bene. E allora io voglio votare quelli che mi somigliano. E quindi, anche per questo, che è un futile motivo, ma io voto anche per futili motivi, io voto Pd.

Antonio_La_Trippa

Annunci

One thought on “Perché domani voto Pd e non M5S

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...