Persone a cui ho voluto bene prima dell’avvento dei social network

Questo è un mio articolo uscito su Wired dove al solito parlo dei social e della loro influenza sulla mia vita.

 

I social network mi hanno cambiato la vita. Me ne accorgo quotidianamente. L’altro giorno mentre scorrevo la timeline di Twitter mi sono trovata di fronte ad un commento di Massimo Coppola.

Schermata 2014-04-17 alle 16.14.33


Coppola, per una generazione di ragazzine (ok, solo per me) è stato l’affascinantissimo indie sciupato (una categoria particolare di musicisti, scrittori, intellettuali, uomini dello spettacolo, che se pesati non superano i 65 chilogrammi di peso coi vestiti bagnati addosso) di cui mi ero un po’ innamorata per via di Brand New, il suo gustosissimo programma su Mtv.
Avevo un’opinione altissima di Massimo Coppola, lo stimavo, gli volevo bene, e ho continuato a volergli bene per anni, sempre per via di Brand New e poi anche della sua casa editrice indieNon avrei mai immaginato che un indie sciupato intelligente come lui si sarebbe abbassato a quell’hashtag.Il suo tweet mi ha tramortito. È un momento bruttissimo quello in cui uno dei tuoi miti si trasforma in un pirla. Purtroppo per colpa dei social questo succede non di rado. Ciò mi ha fatto pensare alle persone a cui ho voluto bene prima dell’avvento dei social network, prima che 140 caratteri mi facessero disamorare per sempre. Persone delle cui caratteristiche umane e delle cui pratiche quotidiane non avevo cognizione e che sui social saltano prepotentemente sullo schermo senza filtri (a parte quelli di Instagram). Bassezze, commenti inutili, posizioni politiche imbarazzanti, insomma, tutto ciò che non avresti mai voluto sapere e che decostruisce irrimediabilmente l’immagine formata in anni e anni di fanatismo irrequieto.

Schermata 2014-04-17 alle 16.40.56

Qualcuno lo sapevi già che era un po’ pirla, questa volta parlo di Courtney Love, che più che pirla è sempre stata completamente sgangherata. E questo non fa che venire confermato giorno dopo giorno su ogni suo canale (ne ha uno su YouTube dove tiene una rubrica dal titolo A moment with Courtney, nell’ultimo spiega il rock a Bruce Springsteen). Courtney è sempre stata una rockstar maledetta, che fracassava chitarre e si presentava sbronza sul palco in sottoveste biascicando sconcezze. Era quello il grunge che sognavo da bambina, invece adesso mi ritrovo a seguire le avventure di una signora quasi cinquantenne che inforca i suoi occhialetti sulla punta del naso, che mi parla delle Kardashians e che mi invita ad aiutarla a scegliere a colpi di like tra due orrendamente identiche paia di scarpe.

Schermata 2014-04-17 alle 16.43.00

Il grunge che sognavo da bambina era anche quello dei Marlene Kuntz, la band indie rock cuneese che seguivo con passione al liceo, e di cui cercavo sui giornali ogni informazione, gustandomi le battute snob del cantante, Cristiano Godano, il quale rilasciava interviste parlando del cinema di Rohmer ed era talmente al di sopra del bene e del male che se la prendeva tantissimo se la band veniva paragonata per l’ennesima volta ai Sonic Youth, stufo del paragone da parte di giornalisti musicalmente poveri. Capirete quindi i singhiozzi alla vista di un tweet che conteggiava i “like” ottenuti da un post sulla loro pagina Facebook.

Schermata 2014-04-17 alle 16.25.42

Un account toglie l’alone di misticismo, spoglia dell’aura poetica i nostri beniamini. Ci costringe a vederli come realmente sono, e accelera il momento in cui il nostro totem si fa carne e assume sembianze umane (spesso sembianze pirla) e ci fa proferire quella frase definitiva che aleggia alla fine di ogni rapporto: “Mi è un po’ sceso”. Questo è il sentimento con cui dobbiamo fare i conti quando decidiamo, a nostro rischio e pericolo, di seguire i nostri eroi su qualche social.

Annunci

One thought on “Persone a cui ho voluto bene prima dell’avvento dei social network

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...