La giornata di un commentatore

Ho scritto un racconto che è uscito su Atti Impuri. È una storiella distopica ambientata in un futuro non troppo prossimo con qualche riferimento politico. Chiedo scusa a Italo Calvino, Franz Kafka, Kurt Vonnegut, George Orwell, Aimee Bender e George Saunders, in quest’ordine.

2009-05-Amusing-Ourselves-to-Death-p5

La giornata di un commentatore

GregSa87 si era svegliato da sonni inquieti al suono di una notifica. Non si era alzato. Non lo faceva da giorni. Viveva nel suo letto ormai da molti mesi e quasi non vedeva più la luce del giorno. Teneva le imposte serrate poiché il buio gli dava qualche sollievo, ma a metà mattinata iniziava a prendergli un mal di testa micidiale che non lo abbandonava fino a sera, e a poco servivano le pillole di disintracranico che il Dott. Kevorky continuava a rifilargli. GregSa87 doveva fare una cosa sola tutto il giorno: controllare i suoi monitor e commentare. Senza nessuna distrazione. Aveva a disposizione cinque modelli di I-reg con cui lavorare a distanza che gli permettevano di non doversi nemmeno alzare. Il nome GregSa87 gli era stato fornito dall’azienda per cui lavorava, la Kasalegg.

Continua qui.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...