Il dolente erudito

Tra le cose della natura umana in cui credo vi è la grande possibilità che ognuno ha di interrogarsi, di studiarsi, di lamentarsi di sé e di indignarsi verso i propri meccanismi sbagliati. Io trovo di cattivo gusto prendersela con gli altri quando “la risposta è dentro di te“, anche se è sbagliata. Per esempio se vi incontro per strada e vi vedo accanirvi aspramente con qualcuno, dentro penso che in realtà c’avete una gran voglia di prendervi a schiaffi. Più vi sento lamentativi e più penso che state male, che c’avete problemi. È una roba che mi ha regalato il mio psichiatra, ringraziatelo, me l’ha messa in tasca un giorno e da allora (come molte cose che sono uscite di bocca ai professionisti che ho frequentato) è diventata la mia legge.
Tra gli articoli cardine della mia costituzione (sana e robusta) vi è “rompi il cazzo a te stesso”. È il mio nosce te ipsum. Dovete rompere il cazzo a voi stessi, non a chi vi sta intorno.
Quello con cui dovete prendervela è “il dolente erudito, afflitto e impedito dai meccanismi ostili, questo implacabile stronzo

L’inferno sono gli altri, sì certo, ma gli stronzi siete voi.

Annunci

2 thoughts on “Il dolente erudito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...